La conciliazione paritetica ADR Eni gas e luce - Associazioni dei Consumatori

This is the image description.

A cosa serve

Conciliare per condividere una soluzione soddisfacente, è così che si articola la procedura di Conciliazione paritetica ADR sottoscritta da Eni gas e luce e dalle Associazioni dei Consumatori firmatarie del Protocollo riconosciute dal Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU). La Conciliazione paritetica ADR permette di risolvere, assistiti da un conciliatore delle Associazioni dei Consumatori, in maniera extragiudiziale, eventuali controversie con l’Azienda e interessa tutti i clienti del mercato domestico nazionale e condomini con contratti di fornitura gas ed elettricità gestiti da Eni gas e luce in Italia. Tramite una semplice domanda on line, puoi attivare la procedura.

Si tratta di una procedura conforme alla modalità Alternative Dispute Resolution, prevista dal Codice del Consumo (D.Lgs 130/15, art. 141-decies), che consente di dirimere i contenziosi, utilizzando un sistema di regole condiviso tra Azienda e Associazioni dei Consumatori.


L’Organismo di Conciliazione Paritetica ADR Eni gas e luce e le Associazioni di Consumatori, è iscritto nell’apposito elenco, per il settore di competenza dell’Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico ai sensi della Delibera 620/15.

L’organismo è composto da sei membri: tre rappresentanti di Eni gas e luce e tre rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori firmatarie del Protocollo.

Chi può richiederla, in quali casi e quando

Chi può richiederla
Hanno diritto ad attivare la procedura di Conciliazione paritetica ADR i clienti Eni gas e luce per il gas e la luce del solo mercato domestico e condomini. E’ attivabile in lingua italiana esclusivamente dopo aver inviato un reclamo scritto e/o una richiesta scritta di rettifica.

In quali casi si può richiedere
La procedura è attivabile per tutte le controversie riconducibili a contestazioni di esclusiva competenza di Eni gas e luce relativamente all’attività di vendita del gas ed energia elettrica. È altresì possibile attivare una conciliazione ADR che riguardi presunti disservizi riconducibili all’attività di distribuzione del gas e dell’energia elettrica. Sono escluse le controversie attinenti esclusivamente a profili tributari o fiscali.

Quando si può richiedere
Il Cliente può avere accesso gratuitamente alla procedura ADR ogni volta che, presentato un reclamo scritto, abbia ricevuto da parte di Eni gas e luce una risposta ritenuta insoddisfacente, ovvero non abbia ricevuto alcuna risposta entro 50 giorni dalla presentazione del reclamo e comunque non siano trascorsi più di 12 mesi dalla presentazione del reclamo. La domanda di conciliazione deve avere ad oggetto la stessa controversia esposta nel reclamo.

Come attivare la Conciliazione paritetica ADR

Le tre modalità offerte per richiedere la Conciliazione:

  • richiedere la conciliazione rivolgendoti a un'Associazione dei Consumatori del CNCU nell’elenco di quelle firmatarie del Protocollo
  • scegliere online un’Associazione dei Consumatori dalla quale intendi farti rappresentare nell’elenco di quelle firmatarie del Protocollo e avviare la conciliazione (vedi link in basso)
  • inviare una richiesta via fax al numero 06.5988786 con le seguenti informazioni: cognome e nome; codice fiscale; indirizzo di fornitura; comune e provincia; cap; numero di Patente/Carta d’Identità/Passaporto; recapito telefonico; data di invio del reclamo; motivo della contestazione; indicazione dell’Associazione dei Consumatori prescelta.


Prima di attivare la procedura di conciliazione sarai contattato dall’Associazione dei Consumatori interessata per approfondire i termini della controversia e per acquisire eventuale ulteriore documentazione.

Tempi, funzionamento e modalità

La Segreteria di Conciliazione verifica la tua domanda entro 10 giorni solari dal ricevimento e nel caso di improcedibilità ti darà comunicazione.
La tua domanda procedibile sarà inviata alla Commissione di Conciliazione. La Commissione di Conciliazione Paritetica, formata da un conciliatore di Eni gas e luce e da uno delle Associazioni, valutata la domanda ammissibile, si confronterà sulla richiesta e ti sottoporrà, nei tempi stabiliti dal Regolamento di Conciliazione, una proposta per risolvere la controversia. Entro 15 giorni solari dal ricevimento della proposta di Conciliazione potrai decidere se accettare la soluzione individuata. In entrambi i casi sarà stilato un verbale che dovrà essere sottoposto alla tua firma (o a quella dell’Associazione, nel caso abbia dato mandato).
Nel caso di accettazione, il verbale avrà efficacia di accordo transattivo ai sensi dell’articolo 1964 del Codice Civile.
La Conciliazione, come previsto dal Codice del Consumo si conclude in 90 giorni prorogabili sino ad una durata massima di 180 giorni.

Solo per coloro che hanno sottoscritto tramite Web un contratto di fornitura con Eni gas e luce

I Clienti Domestici che hanno sottoscritto tramite Web un contratto di fornitura gas e/o luce con Eni gas e luce possono avvalersi dell’Organismo ODR (Online Dispute Resolution) qualificato per la gestione delle controversie per questa tipologia di acquisto
Per saperne di più: https://webgate.ec.europa.eu/odr




Contatti Organismo ADR Eni gas e luce SpA:

Sede Operativa:

Via Archimede Bellatalla 1, 56121 Pisa

Mail ( ATTENZIONE: DA NON UTILIZZARE PER ESIGENZE DIVERSE DALL' ATTIVITA' CONCILIATIVA )

conciliazionepariteticaadr@enigaseluce.com


FAX ( ATTENZIONE: DA NON UTILIZZARE PER ESIGENZE DIVERSE DALL' ATTIVITA' CONCILIATIVA )

06-59887869