L'ENERGIA PER TUTTI

Come ottimizzare i consumi dei condizionatori

Nel pieno dell’estate, diventa sempre più forte l’esigenza di tenere la propria abitazione al fresco. Gli impianti di climatizzazione rappresentano una soluzione efficace, ma è comunque necessario cercare di ottimizzarne i consumi per evitare brutte sorprese nelle bollette dell’energia elettrica. Come possiamo, dunque, risparmiare energia e sfuggire al caldo? Ecco una guida che spazia dai consigli sul modello da acquistare fino a proporre una serie di azioni per cercare di migliorare l’efficienza energetica del proprio climatizzatore.

Classe energetica, potenza, decibel: alcune caratteristiche importanti dei condizionatori

Fino a qualche anno fa gli apparecchi funzionavano con la modalità on/off, sprigionando cioè la massima potenza, indipendentemente da quella necessaria, per poi arrestarsi al raggiungimento di una determinata temperatura, e sprecando insomma molta energia. A differenza dei modelli tradizionali, i condizionatori d’aria di ultima generazione sono ad inverter: ovvero dotati di una tecnologia modulare capace di regolare la potenza in base alle necessità. L’Unione Europea, oltre ad aver sostanzialmente vietato la produzione dei condizionatori on/off, ha anche obbligato i produttori a indicare con un’etichetta la classe energetica a cui appartiene l’elettrodomestico. Un fattore importante da tenere in considerazione nell’acquisto di un condizionatore riguarda sicuramente grandezza dell’ambiente: più l’ambiente è grande e maggiore sarà la potenza necessaria. Un altro parametro fondamentale nella scelta di un climatizzatore è legato alla rumorosità e può essere verificato leggendo il valore con l’unità di misura Decibel riportata nell’etichetta. I diversi tipi di condizionatori vanno infine distinti tra mono-split, per i quali ogni unità esterna può essere abbinata solo un’unità interna, e dual-split, che invece permettono di abbinare due unità interne all’unità esterna e quindi di climatizzare due ambienti.

Consigli per ottimizzare i consumi dei condizionatori

Il consumo dei condizionatori non dipende soltanto dalle caratteristiche del modello che abbiamo acquistato, ma anche dalle modalità e dalle condizioni con le quali li utilizziamo. A tal proposito, abbiamo raccolto una serie di suggerimenti per cercare di migliorarne l’efficienza energetica:

  • mantenere una temperatura che non sia esageratamente bassa: si tratta di un consiglio utile non solo a ridurre i consumi ma anche a salvaguardare la nostra salute;
  • assicurarsi che porte e finestre siano chiuse;
  • utilizzare con frequenza la funzione “deumidificatore” per togliere l’umidità dall’aria;
  • posizionare l’unità esterna in un punto all’ombra;
  • pulire periodicamente i filtri del condizionatore.

In un mercato affollato di produttori, si possono scegliere dei condizionatori che siano efficienti e funzionali, ma che allo stesso tempo tengano conto delle varie esigenze: l’offerta è molto ampia e ciascuno può trovare il modello che preferisce.

ENERGY MAGAZINE

potrebbe interessarti anche:

 

migliora i tuoi consumi, calcola il tuo profilo energetico

Effettua il test per valutare il livello di efficienza energetica della tua casa, sapere quanto consumi e ricevere consigli personalizzati su come migliorarli.

 

usare bene l’energia è una buona abitudine

Scopri in quanti modi puoi ridurre gli sprechi di energia e ottimizzare i consumi energetici della tua casa.

 

L'ENERGIA PER TUTTI

Come ottimizzare i consumi dei condizionatori