TECNOLOGIA

Domotica ed elettrodomestici: tutti gli incentivi

Se fino a qualche tempo fa la parola domotica era perlopiù sconosciuta, oggi i consumatori stanno mostrando interesse crescente per i vantaggi offerti dalla tecnologia che riguardano i consumi, le bollette, ma anche le emissioni e l’ambiente. Non a caso, si tratta di un settore in costante crescita: gli italiani vogliono trasformare la propria abitazione in una “casa intelligente”. Per farlo, fino alla fine del 2017, hanno a disposizione delle detrazioni sia per l’installazione di impianti di domotica, sia per l’acquisto di elettrodomestici di classe A+.

Detrazioni per elettrodomestici e mobili

All’interno di un’opera di ristrutturazione edilizia, iniziata a partire dal 1° gennaio 2016, è possibile detrarre anche il 50% della spese legate a grandi elettrodomestici – come lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, apparecchi per il condizionamento, forni a microonde, etc. – e mobili (letti, armadi, cassettiere librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani e poltrone), per i quali è previsto un limite massimo di 10 mila euro per singola unità abitativa. I lavori che danno diritto al bonus sono quindi diversi: 

  • manutenzioni straordinarie per i singoli appartamenti: installazione di ascensori, rifacimento o costruzione di scale, realizzazione dei servizi igienici, sostituzione degli infissi esterni;
  • ristrutturazione edilizia: realizzazione di nuove porte e finestre, rifacimento della facciata, realizzazione di un balcone;
  • restauri e risanamento conservativo: ripristino dell’aspetto storico/architettonico di un edificio;
  • lavori su parti comuni di edifici residenziali: riparazione delle grondaie, tinteggiatura di pareti e soffitti, rifacimento di intonaci, sostituzione o riparazioni di portoni e cancelli.

Inoltre, si ha diritto al bonus anche in caso di ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi in uno stato d’emergenza. Le detrazioni vengo rateizzate tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo. Gli elettrodomestici devono appartenere almeno alla classe energetica A+ (A nel caso dei forni). Al fine di usufruire delle detrazioni, gli elettrodomestici e i mobili devono essere acquistati entro il 31 dicembre 2016 tramite bonifico o carte di credito e di debito, e sulle ricevute d’acquisto devono essere presenti i codici fiscali del venditore e di chi intende detrarre le spese. È necessario inoltre indicare le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi.

Che cosa prevede l’ecobonus per la domotica

Fino al 31 dicembre del 2017 le spese per la domotica rientrano nell’ecobonus e pertanto sono detraibili del 65%. I bonus fiscali riguardano “l'acquisto, l'installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative”. Non è previsto un limite massimo di spesa. L’ecobonus per la domotica spetta quindi ai contribuenti che hanno intenzione di acquistare e implementare la presenza di dispositivi capaci di “aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti”. Gli strumenti di cui parliamo – tra i quali ci sono anche i termostati intelligenti – possono controllare da remoto gli impianti di climatizzazione e di riscaldamento delle abitazioni e fornire report, analisi e statistiche sui consumi, sfruttando la multimedialità offerta da smartphone, tablet e computer. Per richiedere il bonus, è necessario compilare un modulo e inviare i documenti richiesti attraverso la sezione dedicata sul sito dell’Enea. In attesa di capire se i bonus saranno estesi anche per il 2018, il consiglio è quello di sfruttare le opportunità degli incentivi entro la fine dell’anno.

Guarda anche:

ENERGY MAGAZINE

potrebbe interessarti anche:

 

migliora i tuoi consumi, calcola il tuo profilo energetico

Effettua il test per valutare il livello di efficienza energetica della tua casa, sapere quanto consumi e ricevere consigli personalizzati su come migliorarli.

 

usare bene l’energia è una buona abitudine

Scopri in quanti modi puoi ridurre gli sprechi di energia e ottimizzare i consumi energetici della tua casa.

 

TECNOLOGIA

Domotica ed elettrodomestici: tutti gli incentivi