L'ENERGIA PER TUTTI

Hackathon: la sfida di Eni gas e luce per il progresso energetico

Il 25 e il 26 novembre a Roma, all’interno dell’imponente Tempio di Adriano ha avuto luogo The big smart hack 0.4, l’Hackathon dedicato alla scoperta di soluzioni innovative per favorire il risparmio energetico.  Eni - insieme a Olivetti e Comau – è stata promotrice dell’evento che ha coinvolto studenti, maker e startupper in una sfida di 48 ore no-stop per trovare soluzioni a favore dell’efficienza energetica. La challenge è stata un vero e proprio scontro di cervelli che, alla fine, ha visto emergere Mohamed, Andrea, Fabrizio, Lorenzo e Aleb, un gruppo di ragazzi in stile The Big Bang Theory che con il loro progetto si sono aggiudicati il premio messo in palio da Eni: un viaggio al CES di Las Vegas per consentire ai vincitori di importare in Italia le novità in ambito energetico proposte oltreoceano.

 

Come vincitori potete spiegarci cos’è un Hackathon e in cosa consiste?

Come dice il nome, l’Hackathon è una vera e propria maratona dell'imprenditoria indetta dalle aziende. Squadre di grafici, marketer e programmatori hanno a disposizione 48 ore per sviluppare e concretizzare un'idea che possa risolvere il problema sollevato dall'azienda.

 

Nell’Hackathon qual è stata la challenge a cui avete partecipato?

Il tema su cui Eni gas e luce ha lanciato la sfida era il risparmio energetico. La finalità dell’evento era sviluppare soluzioni innovative che potessero incentivare i consumatori al risparmio energetico. L’obiettivo dichiarato da Eni gas e luce era trovare un modo per convertire il risparmio energetico in iniziative sociali; il nostro progetto lo fa, trasforma l’energia in una moneta da usare per sostenere iniziative di pubblico interesse.  

 

Ci spiegate il vostro progetto?

Abbiamo ideato una piattaforma in cui l’energia risparmiata dai clienti grazie alle soluzioni offerte sul sito viene convertita in moneta digitale - gli ECOins - e aggiunta ad un portafoglio digitale. All'interno del sito, gli utenti hanno accesso a una lista di iniziative sociali tra cui possono scegliere quella a cui vogliono destinare il denaro digitale risparmiato. Per incrementare ulteriormente l’interesse del cliente nei confronti della piattaforma, sul sito sono presenti due tipologie di iniziative: locali e globali. Le iniziative ‘locali’ sono focalizzate nella zona di residenza di ogni utente, che dovrà fornire tutte le sue generalità nella registrazione da compilare prima di poter utilizzare il sito. Una volta raggiunta una certa soglia di “soldi” investiti, Eni gas e luce prenderà a carico il progetto; insomma, un sistema per incentivare il risparmio e fare allo stesso tempo “comunità”.

 

Gli ECOins sono la moneta che verrà creata con il risparmio energetico accumulato, se poteste spenderla voi come la investireste?

La maniera in cui gli ECOins sono investiti dipende molto dalle preferenze del cliente, c'è chi è più sensibile alle iniziative globali, aiutare i paesi del terzo mondo per esempio, o chi invece ha più interesse nel vedere il suo quartiere sottoposto a migliorie. Noi personalmente abbiamo apprezzato l'idea di inserire iniziative locali nella piattaforma, ciò rappresenterebbe un legame diretto tra i clienti e Eni gas e luce, che diverrebbe l'intermediario tra il cittadino e l'ente responsabile per quel determinato progetto. A nostro avviso, un’ottima iniziativa potrebbe essere la bonifica dell'impianto energetico di una scuola del quartiere, che magari è frequentata dai figli dei clienti.

 

Il vostro progetto è piaciuto a Eni gas e luce tanto da essere stato premiato con il primo posto, quando avete capito che avevate vinto cosa avete provato? Come è stata la premiazione? E i festeggiamenti?

Ci abbiamo messo qualche secondo per realizzare che il gruppo annunciato come vincitore era il nostro. È stato un momento di gioia immensa e di grande soddisfazione, soprattutto dopo tutto il duro lavoro investito in questo progetto. Un grande giro di applausi ci ha accompagnato fino al palco della premiazione, un’esperienza magnifica.

 

Vincitori
               dell'Hackathon 2017 Eni

 

Eni gas e luce ha messo in palio come premio un viaggio a Las Vegas per partecipare al CES, qual è stata la reazione?

Euforia pura. Il solo pensiero di viaggiare fino in America per partecipare alla convention sull’elettronica più importante del mondo è assurdo, figuriamoci farlo veramente.

 

Cosa avete visto di interessante al CES?

C’erano moltissimi stand, letteralmente impossibile vederli tutti nei pochi giorni in cui è durata la fiera. Le innovazioni che più ci hanno colpito sono quelle nel campo dell’internet delle cose. L'idea di Smart Home proposta da LG per esempio era molto interessante; elettrodomestici connessi alla rete internet in grado di offrire vari servizi all'utente. Un frigorifero con una telecamera interna in grado di visualizzare le date di scadenza sulle confezioni, oppure, in grado di trovare varie ricette su internet in base agli ingredienti all'interno dello stesso e, una volta scelta, attivare altri elettrodomestici necessari per la preparazione dei piatti. Tutte cose che in un futuro non molto lontano entreranno nelle nostre case e ci permetteranno, non solo una vita più rilassata, ma anche di ottimizzare i consumi.

 

Avete ricevuto stimoli per i vostri prossimi progetti?

Molte delle nuove tecnologie esposte al CES hanno delle funzionalità e applicazioni numerose e notevoli. Un prodotto che sicuramente vedremo in un futuro molto vicino è una carta di debito in grado di contenere molteplici conti bancari. I vari conti possono essere selezionati velocemente tramite dei tasti ed un display presenti sulla carta stessa.

 

Quali sono le novità, soprattutto riguardanti il tema energia, che vi hanno colpito?

Le innovazioni apportate nel campo delle self-driving cars sono a livelli molto alti. In America le macchine con guida autonoma non sono più fantascienza ma una realtà estremamente vicina. Anche il settore delle macchine elettriche era molto presente nei vari stand del padiglione automotive. Il futuro punta all’utilizzo di questa nuova tipologia di autovetture che ormai possono offrire prestazioni simili o superiori a quelle di di molte macchine con motore a combustione nel totale rispetto dell’ambiente.

 

Cosa vi riportate in Italia dopo questa esperienza?

Un bagaglio culturale colmo di nuove conoscenze nell’ambito della consumer technology, una prospettiva del mondo molto più ampia e un’esperienza indimenticabile. In un mondo globalizzato e interconnesso è importante rimanere sempre aggiornati sulle novità di settore, e il settore energetico nel futuro prossimo promette sviluppi. È bello che grosse aziende come Eni gas e luce si interessino all’innovazione e la incentivino organizzando eventi come l’Hackathon, e viaggi come il nostro al CES.

 

Guarda anche:

Taggato in

ENERGY MAGAZINE

potrebbe interessarti anche:

 

migliora i tuoi consumi, calcola il tuo profilo energetico

Effettua il test per valutare il livello di efficienza energetica della tua casa, sapere quanto consumi e ricevere consigli personalizzati su come migliorarli.

 

usare bene l’energia è una buona abitudine

Scopri in quanti modi puoi ridurre gli sprechi di energia e ottimizzare i consumi energetici della tua casa.

 

L'ENERGIA PER TUTTI

Hackathon: la sfida di Eni gas e luce per il progresso energetico