Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su “accetta” dai il tuo consenso al loro utilizzo. All’interno della cookie policy potrai sempre modificare la tua scelta.

Guida rapida alle variazioni
dei prezzi luce e gas 2021

 

Il mercato dell’energia appare spesso complesso e difficile da capire, per via dei numerosi attori coinvolti e dei diversi fattori che frequentemente influenzano l’andamento dei prezzi. Per questo vogliamo aiutare i clienti a comprendere meglio il nostro mondo, fornendo informazioni utili per rimanere aggiornati sui cambiamenti e sulle evoluzioni in corso. Ma soprattutto vogliamo rassicurarli circa il rincaro dei prezzi, che non coinvolge le offerte Eni gas e luce con le tariffe bloccate nel tempo, fino a 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto.

Al riparo dalle variazioni di mercato con i corrispettivi fissi di Eni gas e luce

Dopo l’ultima delibera dell’Autorità, si è diffusa la notizia circa gli aumenti che hanno interessato i costi di energia elettrica e gas naturale. I clienti di Eni gas e luce non sono soggetti a questi aumenti, dal momento che tutte le offerte (ad eccezione delle offerte Link 12 mesi e SceltaSicura) garantiscono un prezzo bloccato per 24 mesi dalla data di sottoscrizione, che mette al riparo dalle variazioni di mercato. Le tariffe già in essere non subiranno quindi incrementi: i corrispettivi luce e gas per i clienti attivi rimarranno invariati fino alla scadenza delle condizioni economiche.

Scegliere Eni gas e luce permette, come in questo caso, di non doversi preoccupare dell’andamento del mercato e, di conseguenza, dell’aumento delle tariffe: i clienti possono godere della tranquillità del corrispettivo bloccato per 24 mesi, una delle principali caratteristiche del portafoglio offerte.

Ma perché le condizioni economiche luce e gas cambiano nel tempo?

Le variazioni delle condizioni economiche luce e gas sono influenzate da diversi fattori, come i costi di approvvigionamento della materia prima, la spesa per gli oneri di sistema e le tariffe di trasporto e gestione del contatore. Se questi fattori mutano, tali cambiamenti si ripercuotono su tutti i clienti del mercato dell’energia, sia che godano delle condizioni di maggior tutela sia che abbiano scelto il mercato libero.

È l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) che ha il compito, ogni trimestre, di annunciare le variazioni delle condizioni economiche per i clienti del mercato tutelato. Queste possono riferirsi all’energia elettrica e al gas, e rimangono in vigore fino alla scadenza del relativo trimestre.

Terzo trimestre 2021: i dati dell’ARERA

Come dai dati pubblicati dall’ARERA, nel terzo trimestre 2021 aumentano le bollette di luce e gas. Per la famiglia tipo in regime di maggior tutela, l’incremento finale è stimato intorno al 9,9% per quella dell’energia elettrica e al 15,3% per quella del gas. L’aumento dei corrispettivi luce e gas si traduce così in un conseguente aumento del costo complessivo delle bollette anche per il libero mercato.

Gli aumenti sono dovuti alla forte crescita delle quotazioni delle principali materie prime energetiche. A incidere maggiormente sono i prezzi europei del gas, cresciuti di oltre il 30% nel secondo trimestre del 2021 rispetto al primo, probabilmente per via delle previsioni legate a politiche comunitarie che spingono sempre più verso il contenimento delle emissioni di gas serra.

Il provvedimento d’urgenza emesso dal Governo ha tuttavia evitato un aumento ancora più significativo (di circa il 20% della bolletta dell’elettricità), determinato proprio dalla forte crescita delle quotazioni delle materie prime. Sia per i privati, sia per le imprese sono, inoltre, state attuate delle misure di sostegno: alle famiglie in stato di disagio economico verrà infatti accreditato in modo automatico il bonus sociale relativo allo sconto per elettricità e gas, mentre per le piccole imprese è stato prorogato lo sconto in bolletta.