L'ENERGIA PER TUTTI

Come affrontare il caldo in ufficio: strategie per il benessere e il risparmio

Pur trovandoci ormai ad estate inoltrata, per alcuni le ferie non sono ancora iniziate e resta qualche settimana di permanenza in ufficio da affrontare. L’aria condizionata risulta essere l’alleata indispensabile di chi deve trascorrere buona parte della propria giornata in maniera produttiva e confortevole, nonostante le temperature torride all’esterno. Regolare il clima in modo che sia ideale per chi vi soggiorna ma anche per non incorrere in consumi eccessivi, diventa in questa stagione una priorità.

Non si tratta solo di comfort. Un ampio numero di ricerche suggerisce che vi sia un legame tra la temperatura di un posto di lavoro e la produttività dei lavoratori. Diversi studi hanno dimostrato che il calore e l'umidità non favoriscono l’attività cerebrale: Il caldo compromette i processi decisionali, poiché richiede al corpo di utilizzare una maggiore quantità di glucosio per mantenere una normale temperatura corporea, diminuendo gli zuccheri che possono essere utilizzati per i processi cognitivi. Ma anche soffrire il freddo per un eccessivo raffreddamento dell’ambiente può incidere sulla produttività e la concentrazione, creando distrazione. Se i dipendenti sono congelati, anche il loro rendimento si blocca. Quindi impostare temperature polari in ufficio non è la migliore delle idee.

È fondamentale, dunque, identificare il clima ideale da mantenere in ufficio per non intaccare la produttività, la salute e il benessere di chi vi soggiorna. La temperatura perfetta per favorire il lavoro sembra essere intorno ai 21-22 gradi.

Stabilito questo, la seconda priorità è come gestire al meglio da un punto di vista dei consumi energetici l’aria condizionata, in modo da abbassare i consumi e ridurre l’impatto sull’ambiente.

Come rendere efficiente ed ecologica la climatizzazione del vostro ufficio o della vostra azienda

 

Ecco alcuni consigli per regolare l’aria condizionata negli uffici in modo che il suo utilizzo risulti efficace, energeticamente efficiente e, di conseguenza, più ecologico.

  1. Regolare il termostato. I luoghi di lavoro sono spesso troppo climatizzati nei mesi estivi, aumentare la temperatura anche solo di un grado o due può fare grande differenza, sia per consentire un ambiente di lavoro più confortevole, sia per ridurre l'utilizzo dell'energia. Le piccole imprese potrebbero non notare un cambiamento drastico nell’immediato, ma anche un incremento modesto di temperatura produrrà un risparmio nel tempo. Grandi uffici potranno notare una certa differenza anche nel breve periodo.

  2. Chiudere tutte le porte e le finestre. Ciò impedirà all'aria non condizionata di fluire negli ambienti condizionati, mantenendo una temperatura stabile e non richiedendo uno sforzo maggiore all’impianto.

  3. Mantenere limitata l'area da raffreddare. È possibile farlo spegnendo il condizionamento nelle stanze inutilizzate e chiudendo le porte di tutti i locali che non richiedono il raffreddamento. Se si dispone di un sistema di raffreddamento centrale, utilizzare le opzioni di zonizzazione. Ciò consente all'aria di fluire solo in determinate aree dell’ufficio.

  4. Disattivare altre fonti di calore interne. Luci, computer, stampanti e altri dispositivi elettronici possono aumentare il carico di calore, quindi è opportuno spegnerli quando non sono in uso.

  5. Utilizzare ventilatori portatili o da soffitto. Questi possono essere usati insieme al condizionatore d'aria, per diffondere il fresco più velocemente e in modo più efficiente in tutto l’ambiente.

  6. Controllare lo scarto tra le temperature interne ed esterne. Minore è la differenza tra esse, minori saranno i costi di raffreddamento. Per ottenere un rapporto ottimale, impostare il termostato ad una temperatura non troppo bassa ma confortevole e, se necessario, assicurare il controllo dell'umidità.

  7. Utilizzare un termostato programmabile che accenda l'impianto di climatizzazione 30 minuti prima che gli impiegati arrivino e lo spenga 30 minuti prima che escano, a fine giornata. Spegnere sempre l’impianto la sera e nei week end.

  8. Provvedere alla manutenzione dell’impianto condizionante almeno una volta l'anno, per confermare che sia in condizioni ideali e controllare che funzioni correttamente.

  9. Installare finestre a doppi vetri. Possono ridurre significativamente non solo la quantità di calore dispersa durante l'inverno, ma anche limitare la quantità di calore che entra durante l'estate.

  10. Ombreggiare le finestre dall'esterno. Utilizzare una tenda da sole, persiane e tende per ridurre la quantità di luce solare che entra nelle stanze. In presenza di lucernari, provvedere a oscurarli.

 

Qualche consiglio per i lavoratori e i dipendenti

Per chi lavora in un ufficio con aria condizionata, ecco alcuni consigli per vivere al meglio e garantirsi benessere in un ambiente climatizzato.

  1. Vestitevi possibilmente a strati, in modo da potervi regolare, eliminando qualche capo se sentite troppo caldo. Utilizzate il più possibile tessuti naturali e traspiranti. Portate sempre con voi una giacca o un maglione per coprirvi in caso sentiate troppo freddo.

  2. Il tè e le tisane sono ottimi alleati: consumati freddi sono rinfrescanti e dissetanti, consumati caldi sono un ottimo rimedio se vi trovate in un ufficio dalle temperature polari. Ricordate di bere anche semplicemente acqua.

  3. A pranzo evitate cibi pesanti, troppo saporiti ed eccessivamente zuccherati. Preferite frutta fresca, insalate e cibi leggeri: una digestione rapida favorisce l’adattamento climatico aiutando ad affrontare gli sbalzi di temperatura. Quindi: no alle lasagne e sì a un piatto unico con cereali, legumi e verdure. Fate spuntini leggeri, evitando di consumare cibi troppo freddi quando siete esposti all’aria condizionata. Ancora una volta, la frutta è l’ideale.

 

Guarda anche:

 

ENERGY MAGAZINE

potrebbe interessarti anche:

 

migliora i tuoi consumi, calcola il tuo profilo energetico

Effettua il test per valutare il livello di efficienza energetica della tua casa, sapere quanto consumi e ricevere consigli personalizzati su come migliorarli.

 

usare bene l’energia è una buona abitudine

Scopri in quanti modi puoi ridurre gli sprechi di energia e ottimizzare i consumi energetici della tua casa.

 

L'ENERGIA PER TUTTI

Come affrontare il caldo in ufficio: strategie per il benessere e il risparmio