L'ENERGIA PER TUTTI

L’efficienza energetica nel mondo

Negli ultimi anni i Governi hanno posto una maggiore attenzione alle politiche di efficienza energetica con la finalità di ridurre le emissioni di anidride carbonica: un passo decisivo verso il raggiungimento di tale obiettivo è rappresentato dall’accordo che 195 Paesi hanno firmato in occasione di COP21. L’International Energy Agency (IEA) ha di recente pubblicato un rapporto che fotografa i miglioramenti dovuti alle politiche di efficienza energetica in tutti i paesi del mondo. L’Energy Efficiency Market Report 2016 evidenzia come l’efficienza energetica sia una componente fondamentale per combattere il cambiamento climatico e garantire l’accesso all’energia. 

L'intensità energetica nel mondo è in aumento

Nel 2015 l’intensità energetica mondiale – il rapporto tra il consumo di energetica e il PIL – è aumentata dell’1,8% rispetto all’1,5% del 2014, facendo registrare un risultato tre volte superiore alla media degli ultimi dieci anni: oggi la crescita dell’economia globale richiede dunque una quantità minore di energia. Il numero è ancora più importante considerando che nello scorso anno l’energia si è mantenuta sempre su prezzi bassi, un fattore che di solito non favorisce il risparmio energetico. I risultati sono sicuramenti positivi, tuttavia c’è ancora molta strada da fare: secondo quanto spiegato dal rapporto della IEA, affinché si possa dar vita a un sistema energetico decarbonizzato, l’aumento dell’intensità energetica deve raggiungere almeno il 2,6%. “L’efficienza energetica è una risorsa che tutti i paesi possiedono in abbondanza. Le statistiche positive dimostrano che le politiche dei Governi stanno funzionando”, ha commentato Faith Birol, Direttore Esecutivo della IEA.

Efficienza energetica: il ruolo delle economie emergenti

Nel 2015 i Paesi analizzati dalla ricerca hanno risparmiato 540 miliardi di dollari per quanto riguarda le spese energetiche: un risultato possibile grazie alle iniziative di efficienza energetica intraprese a partire dal 2000. Ad ottenere i numeri più positivi sono stati i paesi in via di sviluppo, che hanno dato vita a un trend destinato a continuare nei prossimi anni. “Le economie emergenti stanno svolgendo un ruolo centrale nella transizione verso le energie pulite, combattendo l’inquinamento atmosferico e puntando sull’efficienza energetica e le fonti rinnovabili”, ha spiegato Birol. In particolare, la Cina ha aumentato la sua efficienza energetica del 5,6% rispetto al 2014, e – nonostante una crescita economica del 6,9% – ha fatto registrare l’incremento della domanda di energia più basso dal 1997. 

L'efficienza energetica in Eni

La ricerca della IEA dimostra quanto siano importanti ed efficaci le iniziative portate avanti del settore pubblico: i numeri positivi impongono la necessità di rafforzare ulteriormente le politiche di efficienza energetica dei Governi. Ovviamente, anche le aziende dovranno svolgere il proprio ruolo: Eni considera l’efficienza energetica uno strumento fondamentale per ridurre le emissioni e combattere il cambiamento climatico.  

Ti potrebbe interessare anche:

ENERGY MAGAZINE

potrebbe interessarti anche:

 

migliora i tuoi consumi, calcola il tuo profilo energetico

Effettua il test per valutare il livello di efficienza energetica della tua casa, sapere quanto consumi e ricevere consigli personalizzati su come migliorarli.

 

usare bene l’energia è una buona abitudine

Scopri in quanti modi puoi ridurre gli sprechi di energia e ottimizzare i consumi energetici della tua casa.

 

L'ENERGIA PER TUTTI

L’efficienza energetica nel mondo